Statte

Ad appena 9 km da Taranto, l’abitato di Statte è solcato da dolci lame e una storia antica. Il piccolo comune il più giovane dell’intera regione è diventato autonomo con un referendum nel 2012.

I primi nuclei abitativi degli stattesi furono le grotte del Canale della Zingara tuttora abitate e ancora più indietro nel tempo i reperti nel Neolitico emersi dalla Gravina di Leucaspide testimoniano la presenza di insediamenti umani primitivi.

Le storie di uomini tenaci hanno segnato tutto il paesaggio di Statte che, dall’opera degli infaticabili cavamonti – le grandi cave dismesse da cui si estraeva il tufo, oggi ha tratto il suo giardino verde, habitat incontaminato per i maestosi pini d’Aleppo e la vegetazione tipicamente mediterranea.

Chiese rupestri, dolmen, l’acquedotto romano del Triglio, la Grotta Sant’Angelo, i frantoi ipogei, le masserie tra cui Leucaspide la più caratteristica costruita nel ‘500 dai Gesuiti, rivelano le diverse anime del piccolo paese.

Scopri l’itinerario greenroad.it >

Gli operatori locali

Informazioni

Dettagli

  • Comune

Contatti e informazioni

Condividi sui social